Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli
Vespri d'Organo - XI Edizione


Venerdì 21 aprile ore 19.30
Angelo Trancone, organo
Chiesa dell'Immacolata al Vomero, Napoli

PROGRAMMA

A. Düben (1597 - 1662)
Fantasia A

D. Buxtehude (1637 - 1707)
Praeludium in A Bux 153

M. Weckmann (1616 - 1674)
Fantasia in D

J. S. Bach (1685 - 1750)
Dies sind die Heil’gen zehn Gebot’ BWV 678
Preludio e Fuga in Re BWV 532

R. Schumann (1810 - 1856)
da 6 Kanonische Etuden op. 56 n. 2: Mit innigem Ausdruck
da 4 Skizzen op. 58 n. 3 : Lebhaft

A. G. Ritter (1811 - 1885)
Sonata n. 3

Rasch
Recit
Nicht schleppend
Rasch
Entschlossen

INGRESSO LIBERO

Angelo Trancone nasce a Napoli nel 1993 mostrando sin da bambino una particolare predisposizione musicale sotto la guida di Maurizio Rea.
All’età di 20 anni consegue la Laurea di Primo Livello in “Organo e Composizione Organistica” con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, nella classe di Roberto Canali presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli.
Prosegue gli studi presso la “Royal Danish Academy of Music” di Copenaghen, in collaborazione con la “Academy of Music and Drama” di Göteborg, conseguendo il titolo di “Organ Master” sotto la guida di Hans Davidsson.
Ha preso parte a numerosi corsi di perfezionamento per l’interpretazione delle diverse scuole organistiche europee: Rinascimento italiano con Matteo Imbruno e Francesco Di Lernia, Barocco tedesco con Katrine Bine Bryndorf e Harald Vogel; Romanticismo francese con Jean Guillou, Michel Bouvard e Joris Verdin; Romanticismo tedesco con Ludger Lohmann, Romanticismo italiano con Enrico Viccardi; Novecento francese con Hans-Ola Ericcson; Repertorio contemporaneo con Martin Herchenröder, Improvvisazione con Theo Flury e Hampus Lindwall, Basso Continuo con Patrizia Varone e Franco Pavan, Clavicordo con Ulrika Davidsson e Joel Speerstra, Clavicembalo con Yuzuru Hiranaka.
Finalista e vincitore nell’ambito di diversi concorsi, tra i premi ricevuti: “2° Classificato” ( 1° non assegnato ) alla X Edizione del “Concorso Organistico Internazionale di Fano Adriano”, “1° Classificato” alla IV edizione del Concorso Organistico Nazionale “Camillo Guglielmo Bianchi” di Varzi.
Con il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Napoli e la Cappella Neapolitana di Antonio Florio, incide per la rivista “Amadeus” il progetto “Continuum”, laboratorio interamente dedicato alla pratica del basso continuo nel rigore stilistico del seicento e settecento napoletano.
Nell’ambito del Copenaghen International Organ Festival (CIOF) 2016, esegue ed incide in world première “Koopera” per organo e fisarmonica, scritto da Harvid Hansell.
Negli ultimi anni svolge un’intensa attività concertistica da solista o continuista in importanti festival ed importanti rassegne italiane ed estere.
È organista titolare presso la Basilica Santuario dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio, in Capodimonte, Napoli.