Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli
Vespri d'Organo - VI Edizione

Coro Sound Bridge di Yokohama
Takashi Hatsugai, direttore del coro
Kazuko Kurishima, organo
Rosa Montano, mezzosoprano
Mauro Castaldo, organo
Giovedì 1 Novembre 2012 ore 20.00
Chiesa dell'Immacolata al Vomero, Napoli [Map]

PROGRAMMA

Canti tradizionali Giapponesi
a cura di Tomoko Iwakawa

Rentarō Taki (1879 - 1903)
Monte Hakone

Shimpei Nakayama (1887 - 1952)
Danza del coniglio
La notte del rospo
Danza di Tokyo
Cetonia
Danza di procioni al tempio Syojoji
Colle di sabbia
Gondoliera
Katyuscha
Luna di pioggia

Giuseppe Verdi (1813 - 1901)
Ave Maria

Paolo Serrao (1830 - 1907)
Salve Regina

Francesco Paolo Tosti (1846 - 1916)
Preghiera “Ridonami la calma”

Otemoyan
(Canto popolare di Kumamoto sud Giappone)

Soran bushi
(Canto popolare di Hokkaido nord Giappone)

INGRESSO LIBERO

Il Coro Yokohama Sound Bridge nasce in Giappone nel 1990, è composto nella formazione completa da 200 cantori. È diretto da Takashi Hatsugai, laureato all’Università d’Arte di Tokyo, ed è accompagnato al pianoforte/organo da Kazuko Kurishima, laureata in Pianoforte all’Università Musicale di Kunitachi. Svolge attività concertistica in tutto il mondo, ha tenuto concerti in Francia, Brasile, Irlanda, Germania, Ungheria etc. Ha collaborato con importanti organizzazioni musicali internazionali come la Irish Foundation, l’Opera di Stato di Budapest ed in Italia con l’Orchestra Toscanini. Ha in repertorio opere di Händel “Il Messia”, Verdi “Requiem” che esegue regolarmente, ma il coro è ormai noto in tutto il mondo per i canti tradizionali giapponesi.

Rosa Montano, mezzosoprano, diplomata in canto e pianoforte, laureata in lettere classiche. Motivata dalla formazione filologica, come interprete si è dedicata alla riscoperta e alla divulgazione con l’Ensemble “Le Musiche da Camera” degli intermezzi inediti del ‘700 napoletano, repertorio delle celebri “buffe” dell’epoca, rappresentati nell’ambito di importanti festival e rassegne di musica antica e registrati per l’etichetta Bongiovanni. In campo organizzativo da alcuni anni porta avanti “Opera bon bon – progetto per il teatro musicale da camera contemporaneo” in collaborazione con l’Ass. Area Arte ed il Teatro Sancarluccio di Napoli; in questo contesto si sta dedicando al genere della favola musicale con il compositore napoletano Livio De Luca. Pratica inoltre regolarmente la liederistica e la musica sacra, collaborando con varie associazioni ed enti di rilievo nazionale. E’ docente presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Mauro Castaldo è nato a Napoli il 1964, ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Benevento e Napoli conseguendo i Diplomi in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica, Clavicembalo, Composizione e Direzione d'Orchestra. Particolarmente significativa a tal riguardo è stata la figura del M° Francesco d'Avalos per lo studio della Composizione e della Direzione d'Orchestra presso il Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento tra i quali Clavicembalo e Musica per Film, dell' Accademia Musicale Chigiana di Siena, tenuti da Kenneth Gilbert ed Ennio Morricone. Nel 1991 ha vinto il Premio di Composizione "Terenzio Gargiulo" con: Interludio per Orchestra, Quartetto per Archi, Suite per Fiati. Ha partecipato a numerose rassegne di musica contemporanea ed è autore di varie composizioni che spaziano dalla letteratura solistica a quella cameristica ed orchestrale. Le sue musiche sono state pubblicate dalle Edizioni Musicali Devean. Nel 1993 a Londra ha superato le preselezioni per l’ammissione al corso di Direzione d'Orchestra della “Royal Academy of Music”. Nel 1994 è stato alla US International University, San Diego, California dove a preso parte alle attività concertistiche estive. Nel 1997 ha inciso un CD, interamente dedicato alle sue composizioni per organo recensito positivamente dal prestigioso “The American Organist Magazine” di New York. Ha curato una revisione e rielaborazione orchestrale dell' opera buffa "Il duello comico" di Giovanni Paisiello andata in scena al Castello di Baia (NA) nell'ambito della rassegna nazionale "La Cultura Del Mito" IV edizione 1997. Ha curato la revisione della Sonata in Re min. op. 45 per organo di Giuseppe Martucci dal manoscritto originale della Biblioteca del Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli. Come organista, accompagnatore di diversi ensemble strumentali, con cori e orchestre, ha partecipato a Festival Nazionali ed Internazionali. Ha tenuto il suo primo concerto nel 1984. Ha frequentemente eseguito programmi monografici dedicati a J.S. Bach, F. Mendelssohn, C. Franck, G. Frescobaldi (I Fiori Musicali), G.B. Pergolesi (Miserere n.2 in do min. per soli coro orchestra e organo), G.F. Handel (concerti per organo e orchestra op. 4 n. 1 e 3 op. 7 n. 1 e 3), W. A. Mozart (Missa Brevis in re min. per soli coro archi e organo, Vesperae Solennes de Confessore per soli coro orchestra e organo, etc.). È fondatore e presidente dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”. Nel 2007 ha assunto la direzione artistica dell’Associazione Trabaci promovendo una serie di iniziative volte al recupero ed alla valorizzazione del patrimonio organario ed organistico della Regione Campania. Ha già realizzato due importanti convegni di studi (con il patrocinio del Ministero dell’Interno, Regione Campania, Provincia di Napoli), sulla storia degli antichi organi delle chiese di Napoli, dove sono intervenuti autorevoli esponenti della Diocesi di Napoli, una rappresentanza della Soprintendenza B.A.P.- P.S.A.E. di Napoli e Provincia, Professori dell’Università Federico II di Napoli e della Seconda Università degli Studi di Napoli, nonché Professori di vari Conservatori di Musica. È direttore artistico delle rassegne organistiche: “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli”, il “Festival organistico del Sannio”, la “Settimana della musica per organo dell’Isola d’Ischia”. Nel 2008 ha organizzato la prima “Mostra fotografica degli antichi organi delle Chiese di Napoli” presso la Chiesa di San Severo al Pendino, il “Concorso Corale di Napoli” ed il “Seminario di giornalismo musicale” presso la Chiesa di Santa Caterina a Chiaia. E’ stato chiamato a presiedere le commissioni del premio musicale nazionale “Antonello da Caserta” III Edizione 2008 per musica da camera, composizione ed organo organizzato dal Comune di Caserta e dall’Istituto Sant’Antida. È direttore del coro polifonico della Chiesa di Santa Caterina a Chiaia di Napoli. È titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.
Comments