Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli
Vespri d'Organo - VIII Edizione

Fabrizio Fancello, organo
Organista della Cattedrale di Genova
Venerdì 28 novembre 2014 ore 19.30
Chiesa dell'Immacolata al Vomero, Napoli [Map]

PROGRAMMA

Dietrich Buxtehude (1637 – 1707)
Präludium D-dur BuxWV 139


Johann Gottfried Walther (1684 – 1748)
Concerto “del signor Vivaldi”

Allegro
Adagio
Allegro

Jean-François Dandrieu (1684? – 1740)
Magnificat primi modi 

Plein jeu
Duo
Trio
Basse de Trompète
Flûtes
Dialogue

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Corali “Nun komm der Heiden Heiland” BWV 659 e 661

Camille Saint-Saëns (1835 – 1921)
Fantaisie op. 157

Théodor Dubois (1837 – 1924)
In Paradisum
Toccata

INGRESSO LIBERO

Fabrizio Fancello
, dopo aver compiuto gli studi di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, sotto la guida del M° Attilio Baronti, ha approfondito svariati aspetti della interpretazione organistica, frequentando, presso le principali Accademie musicali italiane ed estere, corsi di perfezionamento tenuti da docenti quali J. Langlais, L. F. Tagliavini, T. Koopmann, M. C. Alain, L. Rogg, A. Isoir e G. Parodi. Fin da giovane, affascinato dal canto gregoriano, ha avuto l’opportunità di approfondirne lo studio con Dom Eugène Cardine, considerato il fondatore della Semiologia gregoriana. Ha svolto attività anche come direttore di coro seguendo corsi di perfezionamento tenuti da A. Zecchi e da D. Bartolucci, partecipando a rassegne, convegni regionali e nazionali ed al Concorso internazionale di Tours. 

Dal 1990 Organista principale nella Cattedrale di San Lorenzo in Genova, nel 2005 è stato nominato Organista titolare. È membro della Commissione Beni Culturali e della Commissione di Musica Sacra dell’Arcidiocesi di Genova. Vincitore del Concorso a cattedre per i Conservatori di Musica, è docente di Organo e Canto Gregoriano al Conservatorio “N. Sala” di Benevento. Nel 2010, per le Edizioni Carrara, ha curato il volume ‘Luigi Porro – Opere sacre’, contenente una raccolta di musiche composte dal sacerdote genovese. Svolge regolare attività concertistica in Italia e all'estero, sia come solista che in collaborazione con cori, cantanti e strumentisti riscuotendo consensi di critica e pubblico.