Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli
Vespri d'Organo - VIII Edizione

Coro Polifonico Beata Virgo Maria
Rosa Montano, mezzosoprano
Egidio Mastrominico, violino
Elena Scala, direttore del coro
Mauro Castaldo, organo
Meditazioni di Padre Leonardo Mollica OFM CONV.

Venerdì 19 dicembre 2014 ore 19.30
Chiesa dell'Immacolata al Vomero, Napoli [Map]

PROGRAMMA

Jehan Alain (1911 - 1940)
Ave Maria sur une vocalise dorienne (mezzosoprano e organo)

Giambattista de Lully (1632 - 1687)
Antica Marcia di Turenne (organo)

Canto tradizionale francese XVI sec. 
Oggi a Betlemme un bimbo è nato (coro e organo)

Pál Esterházy (1635 - 1713) 
Puer natus (mezzosoprano, coro, violino e organo)

Michele Mascitti (1664 - 1760)
Sonata op. 4 n. 2 a violino solo e basso continuo

Georg Friederich Händel (1685 - 1759) 
Laudate dominum (coro e organo)

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori (1696 - 1787) 
Quanno nascette ninno (coro e organo)

Friedrich Heinrich Himmel (1765 - 1814) 
Adorabunt Nationes (mezzosoprano, coro, violino e organo)

Vincenzo Bellini (1801 - 1835)
Sonata in sol magg. (organo)

Peter Cornelius (1824 - 1874)
Ave Maria (mezzosoprano e organo)

Felice Rainoldi 
O tu che dormi destati (coro e organo)

Francesco Paolo Tosti (1846 - 1916)
Ave Maria
Ridonami la calma
(mezzosoprano e organo)

Lorenzo Perosi (1872 - 1956) 
Ave Maria (coro, violino e organo)

Benedetto Marcello (1686 - 1739 ) 
I cieli immensi narrano (mezzosoprano, coro, violino e organo)

INGRESSO LIBERO

Il Coro Polifonico Beata Virgo Maria nasce nel 1989 sotto la direzione della Sig.na Teodolinda Maglione, organista ufficiale della Chiesa dell’Immacolata del Vomero (NA).
È formato da cantori non professionisti che svolgono il loro servizio liturgico animando le funzioni religiose della Parrocchia. Una decisiva svolta verso il canto gregoriano e la musica polifonica è stata data da fra Gennaro M. Becchimanzi, valido esecutore e compositore di musica liturgica, che ne è stato direttore fino al 2007.
Attualmente il coro, composto di venti elementi, è diretto dal maestro Elena Scala. Nell'ambito del proprio cammino si è esibito in vari concerti spirituali, in cui al canto si sono alternati forti momenti di riflessione e di preghiera: Veni Creator Spiritus (2003), In honorem beatæ Virginia Mariæ (Benevento 2004), Laudar vollio per amore (Duomo di Ravello 2004), Tota pulchra es Maria (2004), Mane nobiscum Domine (Maggio dei monumenti 2005), Corda pia (2006), L’anima mia magnifica il Signore (Campobasso 2006), Concerto di Natale (2007), animazione della santa Messa nel Duomo di Napoli in occasione della Giornata dell’ammalato (2008), animazione della Santa Messa nel Carcere di Poggioreale di Napoli (2008), II, III, IV, V, edizione Vespri d’Organo Associazione Trabaci, I e II concorso corale (S. Caterina a Chiaia), rassegna corale parrocchiale (dicembre 2008), animazione della santa Messa nel Duomo di Napoli: “Incontro fidanzati e giovani sposi” (aprile 2008), IIIª, Iª rassegna cori polifonici di Napoli (S. Caterina a Chiaia – maggio 2010), rassegna di musica corale “Giugno al Belvedere” (Santuario Sant’Antonio a Posillipo - giugno 2010), Festa della Musica 2010, 2011 (Chiesa Beata Vergine Immacolata), Concerto per “AVAS” (Ascensione a Chiaia - dicembre 2010), XII e XIII edizione “L’Arrivo di San Nicola” (Santa Maria La Nova 2010, 2011), II e III Rassegna canora Natalizia “Sulla scia della stella” (San Gaetano – Salerno 2010, 2011), Concerto per “Actionaid” (Santa Maria della Mercede – novembre 2011).

Rosa Montano, mezzosoprano, diplomata in canto e pianoforte, laureata in lettere classiche. Motivata dalla formazione filologica, come interprete si è dedicata alla riscoperta e alla divulgazione con l'Ensemble “Le Musiche da Camera” degli intermezzi inediti del ‘700 napoletano, repertorio delle celebri “buffe” dell’epoca., rappresentati nell’ambito di importanti festival e rassegne di musica antica e registrati per l’etichetta Bongiovanni. In campo organizzativo da alcuni anni porta avanti “Opera bon bon – progetto per il teatro musicale da camera contemporaneo” in collaborazione con l’Ass. Area Arte ed il Teatro Sancarluccio di Napoli; in questo contesto si sta dedicando al genere della favola musicale con il compositore napoletano Livio De Luca. Pratica inoltre regolarmente la liederistica e la musica sacra, collaborando con varie associazioni ed enti di rilievo nazionale. E’ docente presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Elena Scala ha studiato pianoforte e composizione e si è diplomata in Musica Corale e Direzione di Coro sotto la guida del Maestro Carmine Pagliuca presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari ed in Didattica della musica presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli. Ha partecipato, come corista, a numerose rappresentazioni del coro del Conservatorio di Napoli e di diverse associazioni musicali napoletane, e, prima di assumerne la direzione, è stata nel coro “Beata Virgo Maria” dall’anno 2004 e dal 2007 ne è alla guida, svolgendo intensa attività concertistica. Al Concorso Corale di Napoli, nel 2008 il coro è stato premiato per la migliore interpretazione e come miglior coro a cappella. All’attività concertistica affianca l’attività didattica come esperto della metodologia Orff-Schulwerk, acquisita con il Prof. Piazza ed è docente presso il Liceo statale Comenio di Napoli. È membro e responsabile delle attività corali dell’Associazione Trabaci.

Egidio Mastrominico, dopo il diploma si perfeziona con Cristiano Rossi e segue master-classes con Tonko Ninic e George Monch. Ha studiato la prassi violinistica antica sotto la guida di Enrico Gatti, e seguendo seminari con Jaap Schroeder, Chiara Banchini, Guido Morini. Parallelamente l’interesse per la ricerca musicologica lo ha portato a fondare nel 1993 l'ensemble barocco con strumenti originali “Le Musiche da Camera” del quale è maestro concertatore e direttore artistico, con il quale si dedica alla riscoperta del repertorio dei Maestri del 700 napoletano recuperando numerose opere inedite presentate in prima esecuzione moderna, delle quali cura la trascrizione. Ha collaborato con varie formazioni di musica antica e orchestre (Misteryum Vocis, Artifizzii Musici, Ensemble Il Labirinto, Ensemble Vocale di Napoli, Scherza l’Alma, Il Fondaco delle Fate),e si è esibito per enti e festivali n Italia e dall'estero. Ha al suo attivo numerose produzioni discografiche in qualità di solista per le etichette Tactus, Polo Sud, C.P.S., Kicco Record, Vigesse. La curiosità per i repertori “altri” lo ha portato a classificarsi al primo posto alla 3° edizione del Premio Internazionale “Astor Piazzolla” a Castelfidardo quale componente del Neofonia Ensemble e a ricevere il Diploma d’onore al concorso TIM con l’ensemble “South Pole Ballet”. E’ attivo in campo teatrale quale violinista di numerose produzioni di teatro musicale collaborando stabilmente in qualità di violino solista e concertatore di gruppi strumentali con la Compagnia del Sancarluccio di Napoli. Ha ideato e curato la direzione artistica di numerose rassegne concertistiche e di progetti didattici ed è direttore artistico dell’associazione Area Arte nonché responsabile del settore “Musica” del Teatro Sancarluccio di Napoli. Ha ricoperto l’incarico di consulente musicale dalle Sovrintendenze ai Beni Culturali e Architettonici di Napoli e di Caserta per diverse manifestazioni (Le stanze della musica – Palazzo Reale di Napoli 1999, Aperitivi in musica – Palazzo Reale di Caserta 2005). E’ docente di violino nelle S.M.S. ad indirizzo musicale svolgendo anche la funzione di Maestro Concertatore dei Violini dell’Orchestra Regionale delle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale della Campania. Suona un violino Rodolfo Fredi del 1937 che alterna ad uno del 1995 del liutaio Franco Giraud con montatura barocca copia di scuola cremonese.

Mauro Castaldo ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Benevento e Napoli conseguendo i Diplomi in Pianoforte, Organo, Clavicembalo, Composizione e Direzione d’Orchestra. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento, tra i quali Clavicembalo e Musica per Film, dell’ Accademia Musicale Chigiana di Siena tenuti da Kenneth Gilbert ed Ennio Morricone. Nel 1991 ha vinto il Premio di Composizione "Terenzio Gargiulo".È autore di varie composizioni che spaziano dalla letteratura solistica a quella cameristica ed orchestrale. Ha tenuto il suo primo concerto nel 1984.
È fondatore e presidente dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”.
È autore del libro “Il giardino dei silenziosi - Iuppiter Edizioni” dedicato agli organi delle chiese di Napoli.
È Titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.
Comments