Incontri Musicali a Villa La Quercia
II Edizione

Michael Aspinall & Gioacchino Zarrelli
Al pianoforte Maria Cristina Costanzo

Arie e Racconti

Giovedì 9 aprile 2015 ore 20.00
Villa La Quercia Resort B&B
Contrada Varco 26, San Salvatore Telesino, BN

PROGRAMMA

…nel 1995 in Olanda, al Belcanto Festival di Dordrecht, Micheal Aspinall che dirigerà come regista Gioacchino Zarrelli in un’opera di D. Cimarosa “L’impresario in angustie”, si incontrano. Da allora nasce tra i due artisti una felice e costante collaborazione. Stimati musicologi e insegnanti di canto aggiungono i loro talenti di cantanti raffinati e di attori spiritosi a questo ennesimo tributo allo spettacolo più spettacolare, più bello e più involontariamente comico del mondo: l’opera lirica, abbinando la musicologia al pantomime, il classico spettacolo derivato dalla commedia dell’arte, in cui, ad esempio, le sorelle cattive di Cenerentola sono sempre interpretate da due uomini, ed il principe azzurro da una bella attrice prosperosa con gambe lunghe e polpose. Gli artisti, con un attento e sensibile accompagnamento al pianoforte di Maria Cristina Costanzo, proporranno alcuni brevi momenti degli spettacoli che negli anni li hanno portati ad esibirsi nei più grandi teatri e sale da concerto in tutto il mondo…

INGRESSO LIBERO

Aspinall-Zarrelli
Michael Aspinall
fece il suo debutto nel 1969 a Roma; nel 1970 girò l’Italia con lo spettacolo La Vispa Teresa di Paolo Poli. Con la propria compagnia Aspinall ha presentato le sue parodie delle prime donne in Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, America, Germania, Svizzera, Danimarca, Sud Africa e Australia. In Italia si è esibito nei più grandi teatri e sale da concerto, quali ad esempio La Fenice di Venezia e il San Carlo di Napoli. Dal 1998 al 2009 ha insegnato canto al Conservatorio di Trapani. Aspinall si è specializzato nella ricerca della storia del bel canto e la prassi d’esecuzione nelle musiche italiane del 1700 e del 1800. Ha collaborato con molti direttori d’orchestra e cantanti, fra cui Montserrat Caballé per cui ha scritto le cadenze e variazioni per La donna del lago e un disco di “Rarità donizettiane”. Ha fatto ricerche nelle biblioteche italiane per conto della London Opera Society e per Opera Rara. Ha collaborato con la Biblioteca del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma per catalogare alcuni fondi e per preparare mostre. 
Pubblicazioni: Caruso, Vita e Arte di un grande cantante di Pietro Gargano e Gianni Cesarini, con un contributo di Michael Aspinall, Longanesi, Milano 1990; Il Titanico Oricalco – Francesco Tamagno, pubblicato dal Teatro Regio di Torino, 1997: contiene il saggio “La tromba e la puntina: Francesco Tamagno e il Grammofono” di Michael Aspinall; Gioachino Rossini, Compositore, Cantante e Bon Viveur, con Sergio Ragni & Gioacchino Zarrelli, Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala, Benevento, 2009; Numerosi articoli, fra cui recensioni di dischi per L’Opera, Musica e The Record Collector; ha collaborato con le case discografiche Romophone, Nimbus, EMI e Marston. Ha insegnato per diversi anni al Festival Bel Canto di Dordrecht, Olanda - dove ha curato la regia di alcune opere - e per L’Associazione Domenico Cimarosa di Firenze. Michael Aspinall insegna canto a Napoli, Roma, Lecce, e all’Associazione Domenico Sarro di Trani. Fra i suoi allievi spiccano Gioacchino Zarrelli, docente di canto al Conservatorio di Napoli, ed i mezzo-soprani Serena Malfi e Alessandra Volpe, ambedue scritturate per la stagione 2013/2014 al Metropolitan di New York.

Gioacchino Zarrelli
Studioso di tecnica e stile della vocalità. Tiene corsi, conferenze e seminari svolgendo una selezionata attività in teatri ed enti concertistici come cantante e attore. Interprete del repertorio belcantistico sono innumerevoli le sue partecipazioni ad allestimenti di opere di Händel, Cimarosa, Mozart, Mayr, Rossini, alcune pubblicate in CD per Naxos e Bongiovanni. Scrive articoli e saggi riguardanti la storia e lo stile della vocalità belcantistica. Ha insegnato presso varie accademie in Italia, Olanda, Germania e nei conservatori di Bari, Monopoli e Napoli. Attualmente è docente di Canto presso il Conservatorio” Nicola Sala” di Benevento. 

Maria Cristina Costanzo
Pianista. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in diversi concorsi pianistici e svolge attività concertistica da solista con gruppi da camera e in diverse formazioni, in special modo in recital per percussioni e pianoforte nel repertorio moderno e contemporaneo, canto e pianoforte con musiche tratte dal repertorio cameristico e operistico dal Seicento alla prima metà dell’Ottocento. Ha affiancato al suo perfezionamento anche lo studio del clavicembalo. Attualmente è docente di Pianoforte presso il Conservatorio “Nicola Sala “ di Benevento.